Le cornicette

Ti ricordi le cornicette? Quelle che la maestra ti faceva realizzare nella prima pagina del quaderno o quando finivi il problema di matematica o ancora come attività “riempi tempo” prima dell’intervallo?

Ecco, sto parlando proprio di quelle lì!! Io ho un bel ricordo delle cornicette, mi piaceva vedere il risultato finale colorato e preciso, che decorava il mio foglio!!

Come maestra, fun del disegno libero e  sostenitrice della libera espressione, ho spesso pensato che la realizzazione delle cornicette fosse un’attività noiosa, ripetitiva e piuttosto schematica, che non lascia spazio alla creatività. Ma come spesso mi accade, grazie all’esperienza che si accumula ed alle richieste/risposte dei miei allievi, mi sono dovuta ricredere!!!

L’equilibrio è sempre la scelta migliore! E’ ovvio che proporre (o imporre!) ogni giorno una cornicetta, al termine di ogni lavoro sul quaderno, diventa sì noioso e ripetitivo, come ogni proposta didattica che non abbraccia il nuovo e la creatività!

La chiave sta nel come viene proposta!!

  • Se la cornicetta viene presentata dall’educatore di tanto in tanto tra un ventaglio di altre proposte (ad esempio i bambini potrebbe avere l’occasione di scegliere tra: realizzazione di una cornicetta, allenamento di ortografia, scrivere una poesia in corsivo o in stampatello minuscolo), verrà accolta da qualche bambino curioso di provarla, da qualche bambino che ama il disegno geometrico, da qualcuno che adora decorare i propri elaborati e.. sappiamo che l’esempio è sempre l’arma vincente! Grazie all’esempio dei compagni e all’osservazione del procedimento, anche i più scettici vorranno provare la volta successiva!
  • Se la cornicetta rispetta le competenze di disegno tecnico di chi la realizzerà (Zona di sviluppo prossimale: la cornicetta non deve essere nè troppo facile, nè troppo difficile!)
  • Se la cornicetta viene precedentemente preparata dall’educatore: disegnata e colorata con cura e precisione, ritagliata ed incollata su un cartoncino colorato
  • Se la cornicetta è lasciata a disposizione in casa/in classe, ben esposta e ben visibile su un tavolo ad esempio dedicato alle esercitazioni di italiano

A cosa servono le cornicette?

Le cornicette, nella loro semplicità, racchiudono una serie di insegnamenti e non sono solo un modo per abbellire la pagina o per occupare il tempo durante le attese. Tutto ciò che serve è un quaderno a quadretti (ma si possono realizzare anche delle splendide cornicette sul quaderno a righe!), matita, gomma, righello, matite colorate e un modello da seguire!

• sono un esercizio grafico-motorio che perfeziona precisione del tratto e del movimento
• allenano la coordinazione oculo-manuale
• incrementano la motoricità fine
• permettono di sviluppare le competenze topografiche fondamentali in geografia e geometria
• aiutano ad aumentare il senso dell’orientamento spaziale

• allenano concentrazione e pazienza
• insegnano al bambino i concetti di proporzione e simmetria
• potenziano il concetto di somma
• rinforzano il concetto di sequenza
• hanno un effetto rilassante
• avviano o potenziano la visualizzazione e produzione delle forme e figure geometriche piane.


Ti è piaciuto questo post? Lascia il tuo indirizzo per ricevere i prossimi via mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *