Il bambino al centro del processo di apprendimento: si può?

Alla base di una buona lezione dev’esserci l’idea che le bambine ed i bambini imparino divertendosi!

Come suggeriscono le neuroscienze, i contenuti didattici e le competenze previste dalle Indicazioni Ministeriali per il Curriculum devono essere veicolate mediante proposte didattiche divertenti e giocose, che abbraccino:

  • il movimento,
  • la creatività
  • il saper fare.

Quando si progetta una lezione è importante immaginare che gli studenti saranno i protagonisti principali: soggetti attivi nel loro personale ed unico processo di apprendimento, dovranno avere l’occasione di parlare, fare e realizzare con le proprie mani, ampliando il loro bagaglio di conoscenze e di competenze didattiche e di acquisire nuovi strumenti utili al loro autoapprendimento!

La relazione che nasce tra bambino-educatore e tra i bambini deve sempre essere posta al centro della proposta didattica, mediante uno scambio di sorrisi, emozioni e sensazioni, opinioni e parerei personali, perchè non vi è apprendimento autentico senza relazione, ascolto e accoglienza!

 


Ti è piaciuto questo post? Lascia il tuo indirizzo per ricevere i prossimi via mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *