Elf on the shelf? No, grazie!

A casa nostra il Mondo della Fantasia fa parte della nostra quotidianità! Da qualche anno, infatti, è comparsa una porticina nel muro dell’ingresso: è la porticina che conduce alla casa di Mirtillo, il nostro amico elfo, abitante dei boschi e aiutante di Babbo Natale. Mirtillo è buono, amorevole e si prende cura di noi, di lui sappiamo che indossa un cappellino di lana rosso a punta, che ha scelto di vivere insieme a noi nella nostra casa, che ci osserva con curiosità e affetto e che ci vuole bene, non sappiamo null’altro, perchè Mirtillo non si fa mai vedere e la porticina della sua casa non si può aprire!! Mirtillo ci scrive anche delle lettere raccontandoci qualcosa di lui, dei suoi viaggi nei boschi e si informa di come stiamo, se siamo felici e di cosa facciamo, davanti alla sua porticina ci fa trovare foglie, ghiande o fiorellini e qualche volta ci offre dei doni: libri soprattutto e qualche oggetto che ci permette di scoprire e divertirci tutti insieme (la pressa per fiori e foglie, la lana cardata, un gioco da tavolo, un CD, i biglietti per uno spettacolo…).

I bambini in risposta parlano a Mirtillo sussurandogli dolci frasi tramite la sua porticina, scrivono lui lettere o disegni carichi di entusiasmo, offrono lui qualche cibo speciale sistemato con cura e dedizione all’interno di piattini o di ciotoline e parlano di lui a parenti o amici che vengono in visita a casa nostra!

Mirtillo fa da ponte tra la fantasia e la realtà, invita i miei bambini ad immaginare (e spesso a scrivere o rappresentare) storie fantastiche, a credere nella bontà e nell’amore, a scoprire e studiare tradizioni del mondo e curiosità sempre nuove legate a svariati ambiti che abbracciano le diverse discipline! Mirtillo è un’entità che ci accompagna nelle nostre esperienze di vita e di studio quotidiano e invita i bambini e me ad imparare in modo divertente, gioioso e creativo senza rendercene conto!

 

Continua la lettura →

Bellezza e cultura nella quotidianità

“L’insegnante che accompagna i bambini chiede loro di portare con sé un binocolo e un telo da mare: è una torrida giornata estiva, così i bambini si sdraiano sul pavimento fresco della chiesa e osservano con calma i dipinti della cupola, usando il binocolo.
Ognuno, a rotazione, fa una domanda su qualcosa che lo interessa, ed è evidente che la bellezza del luogo ha suscitato la curiosità di tutti”.
Cit. Rivista UPPA

Nella quotidianità non mancano le occasioni per avvicinarsi alla cultura e alla bellezza!

Continua la lettura →

Una domenica al tempo del Coronavirus

Buona domenica!!!!

Oggi non sarà una domenica come le altre, non andremo a messa, non potremo andare a pranzo a casa dai nonni e non potremo nemmeno mangiare un gelato in piazza insieme ai nostri amici.

Ma possiamo *scegliere* di non farci sopraffare dalla tristezza e dall’angoscia, possiamo *scegliere* di schiacciare il tasto “positività” nel nostro cervello e sentirci uniti con il pensiero direttamente dalle nostre cucine ….

 

Continua la lettura →