Camper o roulotte?

La scorsa settimana, in questo post qui, ho parlato di cosa significa per noi viaggiare con tre bambini piccoli ed ho spiegato che qualche anno fa abbiamo acquistato una roulotte, che adoriamo e con la quale abbiamo già intrapreso molti lunghi viaggi all’estero e tante piccole vacanze in giro per l’Italia.

Qualcuno mi ha chiesto “Come mai avete scelto la roulotte e non il camper?”, allora ho pensato di raccontare in questo post la nostra scelta!

Abbiamo acquistato la nostra roulotte qui, da Eurovacanze a Varallo Pombia (NO).

Grazie ai preziosi suggerimenti del nostro caro amico Marcello, che aveva già acquistato una roulotte qualche anno prima di noi, abbiamo scelto la roulotte e non il camper, per i seguenti motivi:

  • La roulotte costa molto meno
  • Ha costi di manutenzione praticamente nulli, essendo di fatto un rimorchio senza componenti meccaniche complesse (es. tagliandi, guasti, etc)
  • Per la stessa ragione perde molto poco del suo valore nel corso del tempo
  • Si può sganciare dall’auto e così con quest’ultima è possibile girare e visitare i luoghi d’interesse senza problematiche di parcheggio (questo per noi è il vero plus!!)
  • La roulotte possiede un’abitabilità interna maggiore a parità dello spazio interno ad un camper e per una famiglia di cinque persone è fondamentale, soprattutto se si viaggia in località fredde/piovose e c’è maggior necessità di trascorrere del tempo al coperto.
  • La roulotte è sempre “pronta a partire”: l’occorrente per cucinare e per la cura della persona si può sistemare e custodire negli appositi armadietti. Prima di partire è sufficiente riempire il frigo e portarsi l’abbigliamento (poco!) adatto al luogo ed al viaggio che si intende intraprendere!

Quando si traina una roulotte è necessario ricordare che:

  • Durante il viaggio ogni passeggero deve essere seduto al proprio posto in auto, con la cintura di sicurezza/seggiolino e non è possibile stare in roulotte: questo rende il viaggio maggiormente sicuro, perchè l’automobile è progettata per assorbire gli urti, mentre invece il camper risulta più pericoloso, perchè le cellule sono costruite quasi sempre totalmente in legno e ciò renderebbe un eventuale impatto molto pericoloso
  • E’ necessario procurarsi degli specchietti aggiuntivi, da applicare sopra a quelli già in dotazione dall’auto
  • Occorre controllare il peso che può trainare l’automobile
  • Occorre prevedere una spesa in più per aggiungere il gancio-traino all’automobile
  • In Italia non è possibile parcheggiare la roulotte e abbassare i piedini in centro abitato
  • Quando si viaggia in Italia non si puo’ superare la velocità massima di 80 Km/h in autostrada (e dunque prevedere che la durata del viaggio è di circa il 20% in più rispetto al viaggio con la sola automobile)
  • Occorre avere un rimessaggio sicuro dove parcheggiare la roulotte quando non si è in viaggio
  • La roulotte teme il caldo, piuttosto che il freddo, è necessario coprirla soprattutto d’estate!

Come e quando viaggiare per molte ore con bambini piccoli?

Nei nostri viaggi all’estero, ad esempio nell’ultimo tour abbiamo girato per la Francia visitando la Borgogna, la Normandia, Versailles e Parigi, alcuni viaggi sono molto lunghi, anche di 8 e più ore.

Per il momento abbiamo deciso di non viaggiare durante la notte, preferiamo il tardo pomeriggio e la prima parte della notte, ma trascorrere molte ore seduti non è certo facile, nè tanto meno divertente per i bambini. Noi ci organizziamo così:

  • facciamo in modo di partire quando i più piccoli hanno bisogno di fare un riposino;
  • dopo circa un’ora, al massimo un’ora e mezza dal loro risveglio facciamo una pausa piuttosto lunga di almeno un’ora

Come si può trascorrere il tempo in auto con i bambini se il viaggio è molto lungo?

Abbiamo diverse proposte, più o meno adatte a tutti nostri tre bambini di quasi 6 e 4 anni e 20 mesi, ma non sempre contemporaneamente,:

Attività “passive”

  • ascoltare musica, ad esempio le colonne sonore dei loro film d’animazione preferiti, oppure le musiche “di quando mamma e papà erano giovani”
  • ascoltare le audio fiabe, ad esempio qui sono gratis, oppure alcuni CD-libri letti ad alta voce, ne avevo parlato qui
  • io leggo brevi albi illustrati ad alta voce e mostro le immagini ai bambini
  • guardare un film della durata di circa 1 h e 20′ (abbiamo lo schermo del PC che funge da monitor ed un supporto che si aggancia al sedile anteriore). Naturalmente questa proposta non interessa ancora il più piccolo

Attività “interattive”

  • parlare, parlare e parlare: è un buon momento per parlare di tante cose e rispondere alle loro domande. Osservare il panorama e raccontare ai bambini alcune informazioni sul luogo che vediamo dall’auto o sul posto che stiamo raggiungendo. E per le domande alle quali non sappiamo rispondere, cerchiamo insieme la risposta su Google!
  • cantare a squarciagola, ad esempio le canzoni delle Baby Dance delle estati passate
  • attaccare adesivi, ad esempio quelli della Usborne, a noi piacciono un sacco, ce n’è per tutti i gusti, si impara e ci si diverte!
  • giocare con queste carte da viaggio o queste qui e i pennarelli cancellabili, proprio bellini (noi ce li portiamo sempre dietro, insieme alle carte di UnoJunior e qualche altro mini giochino da tavolo, ad esempio dei memory)
  • giocare a “Pensato“: uno di noi pensa ad un animale (o altro che viene concordato) e gli altri fanno domande alle quali si può rispondere SI o NO e si cerca di indovinare (non sempre tutti riescono già a giocare rispettando le regole, ma ci proviamo!)
  • osservare la bellezza del paesaggio in tranquillità e silenzio
  • osservare il paesaggio e cercare (talvolta abbiamo preparato una tabella su di un foglio nella quale annotare il numero di X cose che avremmo potuto trovare lungo il viaggio), per lo più: uccelli rapaci a bordo strada, mucche, pecore, cavalli al pascolo, aerei, treni, roulotte o auto simili alla nostra, pale eoliche, abitazioni o costruzioni tipiche della zona

E voi cosa fate in macchina con i vostri bambini?

 

 


Ti è piaciuto questo post? Lascia il tuo indirizzo per ricevere i prossimi via mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *